post-moderno: cambiamento in arte e cultura - la storia come contenitore dal quale servirsi


Tra la seconda metà degli anni ’70 e ’80 nel mondo delle arti si sviluppa il post-moderno, prima su tutte, in architettura. Nel corso della storia dell’arte, come in altre discipline, c’è sempre stato un continuo andare avanti, un radicalizzarsi e minimizzarsi, cercando di fare sempre qualcosa di più moderno, più nuovo, ma a un certo punto questa “corsa” sembrava essere insensata perché non si sapeva più come continuare.