Racconti di un'intera vita immortalati in un'immagine - Ricordi e testimonianze in "Recollected Memories" (versione integrale) Thursday, September 26, 2013

Jackson Patterson, fotografo americano, nel suo ultimo progetto Recollected Memories propone una visione differente delle classiche fotografie, unendo scatti vari con immagini del suo album di famiglia.
Diverse immagini estranee unite tra loro, tramite la sovrapposizione di negativi o usando tecniche digitali, per ricreare storie e racconti di paesi e persone che lui stesso ha fotografato in passato, ricostruendo ed inventando narrazioni sempre nuove. Il risultato di questo mix sono dei nuovi e fantastici racconti, nei quali ogni singolo elemento unito con gli altri racconta parte di sé; in aggiunta a questo, il singolo spettatore darà vita a sua volta a delle nuove e più personali storie vedendo questa molteplicità di immagini che formano un’unica fotografia. Per quest’ultima serie l’ispirazione è legata ai racconti della famiglia dell’artista, al trascorso del suo paese nativo e della regione in cui è nato e cresciuto. Nella fase di realizzazione del progetto, Patterson si rese conto che le narrazioni che man mano iniziava a raccontare grazie alle tecniche del linguaggio visivo non sono soltanto appartenenti alla sua famiglia, ma sono intrinseche della sua regione. Come definite da lui stesso «Sono storie di perseveranza, di orgoglio, di lotta, di vita e di morte. Sono storie umane intrecciate in un maestoso paesaggio.» Nel lavoro di Patterson è fondamentale pensare ai racconti che le immagini, dalle più semplici alle più elaborate, portano con sé. Le fotografie spesso sono un ricordo di un attimo che particolarmente ci ha colpito in passato e che vogliamo mantenere vivo, o un modo per ricreare atmosfere e ricordarci una determinata situazione. Ognuno ha la sua storia personale, e ognuno trae le sue ispirazioni, impressioni e conclusioni osservando le fotografie dell’artista aggiungendo elementi propri. Lo spettatore rivivrà certi momenti pensando alla sua famiglia, al suo paese nativo in un contesto suggerito da Patterson. Non esiste quindi un’unica interpretazione, ma ci saranno sempre emozioni e ricordi diversi al mutare dello spettatore.